Dicono di me: “Questione di libri”

Sono felice di condividere con voi la recensione di Chelsea & James pubblicata da Clarissa, che gestisce il blog letterario Questione di libri.


Questione di libri

Leggo libri d’esordio da svariato tempo, ormai, e ognuno di loro ha lasciato in me qualcosa: tristezza, soddisfazione, gioia, sentimenti contrastanti in tutto e per tutto. Nessuno, però, mi ha trasmesso le sensazioni regalatemi da “Chelsea&James”.
È una storia totalmente diversa da quelle che sono solita leggere, non solo perché ti coinvolge fin dall’inizio, ma anche perché è interessante, per una volta, guardare il mondo attraverso gli occhi di fugge, e non di chi insegue.

Il libro si apre con le parole di James, le quali ci accompagneranno per tutta la durata del romanzo.
È un giovane dal passato burrascoso, costantemente in fuga e costretto a vivere letteralmente alla giornata. Il suo futuro non è più incerto di quanto già non sia il suo presente. È grazie all’ennesima fuga che incontra Chelsea. Come il protagonista, anche lei è tormentata da un passato che non le fa nemmeno pensare di sperare in un avvenire migliore, e tra loro scatta la scintilla, una fiamma così potente da inebriarli con la sua intensità.
Il loro primo incontro, così, rappresenta l’inizio della loro personale ricerca della libertà, una ricerca che li condurrà in un luogo dove il caso diventa destino.

Ciò che più mi ha sorpresa, è stata l’abilità con cui sono stati trattati i temi principali del libro, quali la moralità e l’integrità. Chelsea e James, durante il loro squarcio di vita insieme, compiono gesti estremi spinti proprio da un loro particolare senso di giustizia. Non vorrebbero vivere così, sempre costretti a guardarsi le spalle a vicenda, ma la loro situazione attuale è il risultato di anni e anni di sofferenza. Per loro, il loro modo di agire è necessario.

Giuseppe Cozzo possiede un ottimo stile di scrittura. Il ritmo è incalzante fino alle ultime pagine, in cui il lettore arriva spinto da un irrefrenabile coinvolgimento.
Il finale, assolutamente imprevedibile e molto toccante, è davvero la ciliegina sulla torta. Si è portati a vedere i due protagonisti non più come carnefici, ma come vittime di un fato impietoso.
Lettura totalmente consigliata.


Sono sicuro che vi sia piaciuta quanto è piaciuta a me. Ringrazio Clarissa per le parole che ha scelto di dedicare al mio romanzo, e vi invito a visitare il suo blog. Lo troverete molto interessante.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...